Cerca nel blog

giovedì 11 aprile 2013

Al via l'INI - PEC: un'altra (solita) contraddizione all'italiana

In data 9 aprile 2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 83 il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 19.03.2013 che dà attuazione a quanto previsto dalla legge n. 221/2012 nella parte in cui viene istituito il cosiddetto "Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta elettronica Certificata".

Si tratta dell'elenco di tutti gli indirizzi di posta elettronica certificata su scala nazionale del quale fanno parte professionisti e imprese sia in forma individuale che societaria obbligati come per legge a dotarsi di tali indirizzi.

Attraverso il registro partendo dal codice fiscale o da altri dati come partita IVA, provincia di appartenenza o denominazione sociale, sarà, dunque, possibile risalire all'indirizzo pec del titolare dell'attività o del professionista.

In particolare il decreto (all'art. 6) individua i seguenti parametri di ricerca:

a) per le imprese - codice fiscale o, in alternativa, - provincia + ragione sociale/denominazione;
b) per i professionisti - codice fiscale o, in alternativa, - provincia + Ordine o Collegio professionale + nominativo.